Tripark

Il Tripark fa parte della famiglia dei duplicatori di parcheggio, anche se, nel caso specifico sarebbe più corretto dire “moltiplicatori di parcheggio”, in quanto il Tripark riesce a parcheggiare fino a tre autovetture in uno spazio dedicato solo ad una.
Prodotto di grande versatilità, questo duplicatore di parcheggio ha la forza di sollevare facilmente autovetture fino a 2,5 tonnellate di peso per ogni singola piattaforma e, nel contempo, una facilità d’installazione addirittura disarmante.

Descrizione

Tripark foto 1
Tripark foto 2
Il Tripark è una macchina estremamente utile nei casi di poco spazio e di necessità di parcheggio multiplo. La macchina è estremamente compatta e riduce il suo ingombro al minimo.
Tripark foto 3
Tripark foto 4
Tripark foto 5
Tripark foto 6
Si noti come, in maniera estremamente rapida ed efficace, è possibile parcheggiare fino a tre veicoli laddove lo spazio era destinato solo per uno. Inoltre, la portata per singola pedana è di 2.500 Kg., che di conseguenza permette lo stazionamento di qualsiasi autovettura esistente sul mercato corrente.
Tripark foto 7
Tripark foto 8
Tripark foto 9
Tripark foto 10
Tripark foto 11
Tripark foto 12
La sequenza di prelievo della pedana superiore, carica, tramite la pedana inferiore, detta anche sistema a pacchetto, evidenzia la compattezza del prodotto anche in fase di movimentazione. In pratica, una volta rimosse le autovetture sottostanti, al fine di riportare a terra l’ultima vettura, la prima pedana si solleva fino ad andare a sganciare la seconda più in alto. L’unica manovra che permette lo sgancio della pedana superiore è quella appena descritta. Tale operazione è stata studiata con la sequenza descritta per questioni di alta sicurezza.
Tripark foto 13
Tripark foto 14
La discesa dalla pedana superiore tramite la rampa in dotazione è una manovra estremamente agile in quanto la rampa stessa è solidale con la pedana superiore.
Tripark foto 15
Tripark foto 16
La pulsantiera di comando può essere posizionata su una delle due colonne, o in posizione sulla base delle esigenze del cliente, per agevolare le manovre di movimento.
Tripark foto 18
Il quadro elettrico, la pompa idraulica e il serbatoio dell’olio sono posizionati lungo la colonna al fine di risparmiare qualsiasi volume d’ingombro attorno alla macchina. Ciò nonostante l’accessibilità al gruppo, nel suo globale, è estremamente semplice e gestibile per qualsivoglia operazione
Tripark foto 19
Il sistema della barra di torsione è composto da due cremagliere (una per colonna), da due pignoni dentati (uno per ogni estremità) e dalla barra di torsione stessa Il sistema della barra di torsione ha la funzione di stabilizzazione orizzontale delle pedane, anche se il peso è sbilanciato sulle stesse. Il sistema ripartisce i pesi in maniera uguale sulle colonne e sui pistoni, in modo da evitare un carico di lavoro differente sulla simmetria della macchina.
Tripark foto 20
Il dettaglio del supporto della barra di torsione fa notare che la posizione del pignone rispetto alla cremagliera è regolabile mediante lo spostamento del supporto.
Tripark foto 21
Tripark foto 22
La macchina è dotata di un sistema di fotocellule di controllo del posizionamento veicoli sulle pedane. Tale sistema implementa notevolmente la sicurezza del prodotto ed evita possibili danni tra una pedana e l’altra quando i veicoli sono a bordo.
Il sistema funziona con una emittente ed un catarifrangente dalla parte opposta, tale da formare una barriera. All’interruzione del raggio, le piattaforme si arrestano all’istante.